Contenuto principale

Sabato 22 settembre, dalle 15 alle 18,30, nei locali del SERMIG in piazza Borgo Dora 6 - Torino

XIII Giornata per la salvaguardia del Creato

"Ci stiamo mangiando la Terra? – Come nutrire tutti senza danneggiare l’ambiente “

cartolina frontecartolina retro

 

La XIII Giornata per la salvaguardia del Creato ha come tema: “Coltivare l’alleanza con la Terra”. In particolare quest’anno per rispondere concretamente al grido d’allarme lanciato da Papa Francesco all’interno della sua enciclica LaudatoSi 'per la tutela della nostra “casa comune”, la Terra, e per diffondere una cultura di reale accoglienza e fraternità, l’Istituto Serafico di Assisi si fa promotore - insieme al Movimento Cattolico Mondiale per il Clima, al Comitato Direttivo del “Tempo del Creato”, alla Diocesi di Assisi, Nocera Umbra e Gualdo Tadino, alla Diocesi di Gubbio e al Sacro Convento - del primo incontro di preghiera ecumenico congiunto per il Creato. L’obiettivo condiviso è quello di unire i 2,2 miliardi di cristiani di tutte le confessioni nella preghiera rivolta alla salvaguardia del nostro Pianeta, per camminare insieme verso la Conferenza Mondiale delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici COP 24, che si terrà il prossimo dicembre in Polonia. La preghiera è iniziata il 31 agosto alle ore 17 e si è conclusa sabato 1° settembre alle ore 10 sul Sagrato della Basilica di San Francesco d’Assisi con una Dichiarazione congiunta che invita tutti i cristiani ad agire coraggiosamente per il clima e con un’azione simbolica che ha coinvolto 10 persone appartenenti alla grande famiglia del Serafico per ricordare i più deboli.
A Torino l’associazione Triciclo, in collaborazione con le Chiese cristiane presenti nella città e con molte sigle dell’associazionismo torinese, propone l’interrogativo “Ci stiamo mangiando la Terra? – Come nutrire tutti senza danneggiare l’ambiente “. Sarà un pomeriggio di informazione e riflessione per comprendere quali ripercussioni sull’ambiente provoca l’impostazione della maggior parte della attività agricola odierna, ma anche per conoscere alcune scelte alternative nel procurarci il cibo, che ognun o di noi può operare.
Il 22 settembre, dalle 15 alle 18,30, nei locali del SERMIG in piazza Borgo Dora 6, con l’aiuto dell’economista agrario Giorgio Cingolani saranno esaminate le correlazioni tra l’agricoltura industriale e i cambiamenti climatici, ma si potranno anche conoscere direttamente quali occasioni di acquisti a Km. Zero, più equi nei confronti dei produttori, più rispettose degli animali, possiamo trovare nella nostra città.

Scarica la cartolina promozionale in formato pdf

Vedi le fotografie dell'evento sull'album di Flickr

Il giornale "La Voce e il Tempo", settimanale della diocesi di Torino ha pubblicato un ampio articolo con intervista a Giorgio Cingolani e cronaca dell'incontro. Leggilo qui.